404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Libri
Libri

Bunnag Tew, IL VIAGGIO DEL NAGA (2007)

viaggio_del_nagaNato a Bangkok nel 1947 da una ricca famiglia di origini nobili e cresciuto in Inghilterra, Tew Bunnag ha studiato economia e cinese alla Cambridge University. Appassionato di arti marziali, ha praticato e insegnato tai chi, su cui in passato ha scritto anche dei saggi. La compresenza di punti di vista così diversi gli permette di avere uno sguardo unico, al contempo interno ed esterno, sulla natia Thailandia, in grado di mostrarne tutte le intricate contraddizioni. Il viaggio del Naga, scritto originariamente in inglese e qui tradotto da Massimo Morello, espone queste contraddizioni con acume e profondità, ma è anche capace di far emergere la forza solare e gentile di un popolo in cui convivono modernità e tradizioni antiche, richezza e una povertà desolante.

 

MUSICA E TRADIZIONE IN ASIA ORIENTALE (2010)

musica_e_tradizione_in_asia_orientale_sestiliDaniele Sestili studia da oltre vent'anni l'Asia orientale, in particolare il Giappone, e insegna Etnomusicologia dell'Asia presso la Facoltà di Studi Orientali dell'università di Roma La Sapienza. In questo volume indaga "le tradizioni musicali della regione est-asiatica nel tessuto culturale di cui sono una parte integrante" (p. 17), concentrando la sua attenzione su Cina, Giappone e Corea - come ricorda il sottotitolo del libro, Gli scenari contemporanei di Cina, Corea e Giappone - integrando quando utile con le tradizioni di Mongolia e Vietnam. Si tratta di uno studio complesso e appassionato, indispensabile per iniziare ad avere uno sguardo completo sull'argomento, in grado di offrire un'introduzione alle identità musicali dell'area sia negli elementi comuni, con similitudini e influenze reciproche, sia nei tratti peculiari di ciascun paese, arricchito peraltro da un cd musicale d'accompagnamento e da numerose fotografie esplicative.

 

ANIME UNIVERSITY (2006)

anime_universitySotto le fattezze di un libro divertente, si nasconde un volume abbastanza complesso. Sì, Anime University – L'improbabile scienza dei cartoni animati giapponesi non è un libro semplice alla lettura e si vede la formazione scientifica di Yanagita Rikao.

 

DONTREY – THE MUSIC OF CAMBODIA (2011)

dontrey_the_music_of_cambodiaIl tedesco Tilman Baumgärtel, docente presso il Department of Media and Communication della Royal University of Phnom Penh, continua il suo studio sulle arti performative e popolari cambogiane. Giunge quindi a questo Dontrey – The Music of Cambodia, nuovo volumetto che nasce come pubblicazione gemella del precedente Kon – The Cinema of Cambodia. Se nel lavoro del 2010 si occupava del cinema cambogiano, qui il suo gruppo di ricerca si focalizza sull’analisi dell’evoluzione musicale nel paese del Sud Est asiatico, confermando tutti i pregi già presenti in passato.

 

KON - THE CINEMA OF CAMBODIA (2010)

kon_cinema_of_cambodiaNon un vero e proprio libro, ma un esperimento di un rivista che vada a studiare il cinema cambogiano, questo è Kon - The Cinema of Cambodia. Un esperimento tanto più prezioso e interessante, vista la difficoltà di reperire studi articolati, siano essi in inglese o francese, sulla produzione cambogiana. Coordinatore di questo mirabile progetto è Tilman Baumgärtel, già curatore di un volume molto particolare sui rapporti cinematografici tra Filippine e Germania, edito dal Goethe Institut di Manila.

 

Dazai Osamu, IL SOLE SI SPEGNE (1947)

sole_si_spegneDecadimento e perdita della speranza si intrecciano nel romanzo più conosciuto di Dazai Osamu, tra i più influenti e insofferenti scrittori del panorama novecentesco giapponese, morto suicida nel 1948 a soli 39 anni. Un racconto scritto in prima persona, protagonista una giovane aristocratica, che esplode in una pluralità di voci sulla fine di un'epoca - quella del Giappone imperialista e nazionalista sfociato nella seconda guerra mondiale e nella conseguente resa incondizionata figlia di Hiroshima e Nagasaki. Purtroppo l'importanza dell'opera è sminuita dall'edizione italiana, tradotta dalla versione americana da Luciano Bianciardi per la prima volta nel 1959, con conseguente revisione di Luciana Bianciardi, e introdotta da un ormai antiquato saggio di Donald Keene, firmato nel 1956, che pecca di esotismo e orientalismo. Resta comunque un romanzo fondamentale.

 

CHATURMAN RAI - FOTOGRAFO CONTADINO DELL’HIMALAYA (2010)

chaturman_rai_nicolettiMartino Nicoletti, classe 1968, è uno degli etnologi più impegnati sul campo in Asia meridionale e sud-orientale. Fotografo e scrittore, da tempo si occupa dei Kulunge, etnia di lingua tibeto-birmana dello Himalaya nepalese, di cui, tra 1994 e 2006, ha analizzato il complesso mitico-rituale.

 

TENNO, L'IMPERATORE (1995)

tenno_l_imperatoreEdizioni Socrates è una casa editrice sempre molto curata nelle sue pubblicazioni. Ha sempre fatto scelto editoriali di qualità, sia nella narrativa che nella saggistica, dando spazio ad autori o temi di alto profilo intellettuale. Kurosawa Akira lo è sicuramente e non sorprende, quindi, trovare nel catalogo questo piccolo Tenno, l’Imperatore – Il cinema di Akira Kurosawa, pubblicato in occasione delle proiezioni di pellicole del regista giapponese tenutesi dal dicembre ’95 al gennaio ’96 presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma.

 

MAE NAK (2011)

mae_nakAlessandra Campoli è ricercatrice presso l’University of the West of Scotland (Paisley, a pochissimi chilometri da Glasgow) e ha viaggiato molto nel sud est asiatico per svolgere le proprie ricerche. Con Mae Nak sviluppa il suo discorso in maniera molto particolare, a metà strada tra il racconto di viaggio e il saggio. Il risultato è un volume scorrevole, fruibile e con molti elementi e dati di interesse.

 

Nakagami Kenji, MILLE ANNI DI PIACERE (1982)

mille_anni_di_piacereSei racconti intrecciati a formare un romanzo polifonico e selvaggio con protagonisti sei discendenti della stirpe dei Nakamoto, portatori di un sangue stagnante e maledetto che li condanna invariabilmente a una bellezza struggente e a una fine prematura, preferibilmente violenta. A fare da collante è la voce di zia Oryu, vecchia levatrice che ha fatto nascere ciascuno di loro e che osserva dalla distanza, senza giudicare, il loro progressivo inabissamento. Un ritratto spietato e mistico di un Giappone segreto, spesso taciuto, che richiama nella prosa libera il ritmo del jazz e la Beat Generation, nei toni enigmaticamente insondabili e violenti William Faulkner, e nella volontà entomologica i romanzi di Oe Kenzaburo.

 

Ariyoshi Sawako, KAE O LE DUE RIVALI (1966)

kae_o_le_due_rivaliTra le scrittrici più rappresentative e importanti del secondo dopoguerra, Ariyoshi Sawako (1931-1984) ha indagato nei suoi romanzi diverse questioni sociali irrisolte, dall'ecologia al razzismo, partendo dal punto di vista femminile. In questo romanzo storico, che si dipana nell'arco di oltre cinquant'anni tra '700 e '800, parte da fatti storici accertati - la prima anestesia operatoria a livello mondiale, tramite una soluzione d'erbe scoperta dal medico Hanaoka Seishu - per raccontare lo scontro di personalità tra nuora e suocera nel contesto tradizionale. Un rigoroso spaccato d'epoca capace di ricreare il fermento di un Giappone ancora chiuso in sé stesso e insieme di far emergere le contraddizioni della condizione della donna.

 


Page 2 of 8
Share on facebook