Pieta trionfa a Venezia 2012

pieta_kim_ki_dukPieta di Kim Ki-duk vince il Leone d'Oro della 69a edizione della Mostra del cinema di Venezia. Così ha decretato la giuria presieduta da Michael Mann. Dopo gli anni dell'implosione e della riflessione, dopo l'autoanalisi di Arirang (premio della sezione Un certain regard a Cannes 2011) e l'invisibile Amen, il regista coreano torna a vincere al Lido, confermando una ritrovata fiducia nella propria capacità affabulatoria. Pieta ha vinto anche il Leoncino d'Oro Agiscuola e il Premio P.Nazareno Taddei, oltre al Mouse d'Oro, assegnato dalla critica online. Riconoscimenti di ottimo auspicio per l'imminente uscita nelle sale italiane, il 14 settembre.  Rimane a secco invece Thy Womb di Brillante Mendoza, cui non va neanche il riconoscimento per la migliore attrice a Nora Aunor, come in molti auspicavano. Nella sezione Orizzonti, con giuria presieduta da Pierfrancesco Favino, vince Three Sisters di Wang Bing. Il coreano The Weight, di Jeon Kyu-hwan, presentato nella sezione Giornate degli Autori, si aggiudica infine il premio Queer Lion dell'Associazione Cinemarte.