Wu Fan, I FIORI DI FEBBRAIO (2007)

fiori_di_febbraioRomanzo di formazione sulla perdita dell'innocenza e sui percorsi che tutti sono costretti a fare prima di imparare a conoscersi. Chen Ming è una ragazza semplice e ingenua iscritta all'università, ma ancora ignara del mondo. Qui conosce Miao Yan, ragazza più grande, sfrontata, sensuale, leader naturale. Tra le due nasce una intensa amicizia innervata di incomprensioni, ma anche di una grande attrazione. Attrazione che Chen Ming non sa come gestire. Sullo sfondo della normale vita accademica, tra compagne di dormitorio altrettanto spaesate e le grandi ingiustizie che le minoranze etniche sono costrette a subire, le due ragazze si inseguono, si perdono, litigano, si scrutano dalla distanza. Poi il corso della vita prende il sopravvento. Oltre dieci anni dopo, Chen Ming è decisa a risolvere quel nodo inesplicabile che si porta dentro al cuore.
Nata in un centro agricolo nel sud della Cina, dove i genitori erano stati trasferiti durante la rivoluzione culturale, Wu si è in seguito trasferita negli Stati Uniti grazie a una borsa di studio post laurea. Qui ha iniziato a lavorare a Yahoo, ma nel 2002, cinque anni dopo, ha deciso di dedicarsi alla scrittura. I fiori di febbraio, scritto in inglese (traduzione di Valeria Bastia), è il suo primo romanzo. Con una scrittura sincopata e partecipe, Wu narra la sua piccola storia di dolore e lotta contro l'ignoranza (dei propri desideri, del proprio corpo, dell'amore). In alcuni passaggi l'estrema goffaggine emotiva della protagonista e di alcune compagne appare persino esagerata, caricaturale, ma nel complesso rimane un racconto sincero e sofferto sulla scoperta di sé.


autore: Wu Fan
casa editrice: Frassinelli
anno: 2007
pagine: 269
prezzo: 17,00 euro
isbn: 9788876849800
lingua: italiano