Inoue Yasushi, AMORE (1950-1951)

amore_inoueTre racconti, scritti tra il 1950 e il 1951 e raccolti in volume nel 1959, che indagano diversi risvolti dell'amore. In Giardino di rocce un uomo, in viaggio di nozze, torna al luogo che ha già segnato due volte la sua vita. Un luogo di sabbia e rocce la cui immensità lo sovrasta e provoca per la terza volta un cambiamento radicale nelle sue relazioni affettive. In Anniversario di matrimonio un giovane vedovo, a due anni dalla morte della moglie, è continuamente spinto da parenti e amici a cercare una nuova donna. Il ricordo del momento in cui si è reso conto di amare i difetti della defunta rimane però vivo. Infine in La morte, l'amore, le onde un uomo benestante, caduto in rovina, sceglie di recarsi in un albergo per finire di leggere un libro iniziato anni prima, libero poi di suicidarsi. L'unica altra ospite nel resort è una giovane che ha i suoi stessi propositi.
Inoue esplora l'amore perduto, l'amore rimpianto e l'amore fortuito - tre possibili declinazioni di un sentimento espresso senza sentimentalismi - con ruvida lucidità. La sua scrittura semplice, quasi scarna, eppure incredibilmente densa, immersa nelle sfumature, resa con la solita precisione dalla traduzione dal giapponese di Giorgio Amitrano, concentra l'attenzione su pochi particolari significativi, facendovi ruotare intorno l'intreccio. Amore, il cui titolo spoglio e universale denota già la consapevolezza e confidenza dell'autore, è un piccolo libro che si moltiplica nella mente durante la lettura: le storie rimangono poco stratificate, senza imprevisti, ma riescono a penetrare con facilità l'indecifrabile labirinto della passione, aggirando le difese di cinismo e distacco che ognuno si porta dietro.


autore: Inoue Yasushi
casa editrice: Adelphi
anno: 2006
pagine: 117
prezzo: 9,00 euro
isbn: 9788845921155
lingua: italiano