Ogawa Yoko, HOTEL IRIS (1996)

hotel_irisEnnesimo presunto romanzo-scandalo della prolifica Ogawa Yoko (L'anulare), uscito in Giappone nel 1996 e tradotto dal giapponese da Ornella Civardi. Mari aiuta la madre a gestire gli affari dell'Hotel Iris, di loro proprietà. Una sera Mari assiste al violento litigio tra un anziano ospite, prontamente scacciato, e una prostituta. Rincontrato l'uomo per caso, Mari inizia con lui una relazione incorporea, che presto si trasforma in sedute sessuali a base di abnegazioni e sadismo. Pretenzioso in alcuni punti, didascalico e scontato in altri, il romanzo scorre torbidamente, con una scrittura essenziale, sempre in grado di scavare con poche parole oltre la banalità dell'apparenza. I personaggi sono credibili e ben delineati, anche quelli secondari - come la donna che aiuta a fare le pulizie, cleptomane, o il nipote dell'uomo solitario, muto. Nonostante il tema borderline (la relazione sadica tra una minorenne e un uomo maturo), forse pensato per attrarre qualche lettore in più, la storia che si intravede sotto è sufficientemente intensa. La discesa progressiva della ragazza in un universo nuovo, da iniziazione sessuale, è in grado di penetrare lentamente sottopelle, per contrasto con la "normalità" del contesto circostante.


autore: Ogawa Yoko
casa editrice: Marco Tropea
anno: 2005
pagine: 159
prezzo: 13,00 euro
isbn: 9788843805037
lingua: italiano