404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Libri Narrativa Giappone Taguchi Randy, ANTENNA (2000)

Taguchi Randy, ANTENNA (2000)

Tuesday, 06 September 2011 13:03 Stefano Locati Libri - Giappone
Print

antenna_taguchi_randySecondo romanzo dell'ideale trilogia composta dal precedente Presa elettrica (2000) e dal successivo Mosaico (2003), fondata su assonanze tematiche più che su una qualsiasi continuità narrativa, tanto che i libri sono separati e leggibili in qualsivoglia ordine, pur essendoci riferimenti intertestuali. Taguchi torna a esplorare le zone d'ombra della mente umana, con una storia morbosa e tragica che intreccia scienza e sovrannaturale con innata naturalezza, in una rincorsa a risposte sfuggenti che diventa specchio metafisico di un disagio profondo, ineluttabile.

La famiglia di Yuichiro, studente universitario di filosofia, è stata sconvolta dalla misteriosa e inspiegabile scomparsa di Marie, sua sorella minore, quindici anni prima. Nonostante tutte le ricerche, le ricostruzioni, l'impegno della polizia, dei media e la cocciuta ostinazione dei familiari, della bambina non rimangono tracce. Nel frattempo il padre è morto, la madre è ormai invischiata in una setta religiosa, mentre Yuya, fratello minore, è ricoverato in un ospedale psichiatrico dopo una crisi violenta. Anche Yuichiro, nonostante professi la sua normalità in ogni occasione, non riesce a smettere di infliggersi profonde scarificazioni a forma di croce su tutto il corpo. L'improvviso ritrovamento di una ragazza scomparsa da diversi anni, con il conseguente clamore mediatico, riaccende l'interesse per Marie. Le ricerche per la tesi di laurea sulle pratiche sadomaso e l'apprensione per il fratello, che parla di speciali antenne con cui è in grado di captare l'essenza di loro sorella, spingono Yuichiro in un viaggio lisergico di speranze e rivelazioni.
Taguchi approfondisce i tagli e le ferite di Presa elettrica, scandendo una nuova indagine esistenziale, furente e grondante rabbia raggrumata nell'impotenza. Dopo una breve attestazione di stima in forma di ricordo di Yoshimoto Banana, Antenna si apre sulla voragine della perdita e sulle (poche) armi a disposizione per colmare di risposte interrogativi arcani. Dalla psicologia alla filosofia, dalle scienze neurologiche allo sciamanesimo, dai medium fino alla trasmigrazione del corpo, il romanzo ingaggia un serrato conflitto con la razionalità, in un confronto che apre squarci di profonda umanità. Lo stile di Taguchi, reso alla perfezione dalla traduzione dal giapponese di Gianluca Coci, è diretto, sfrontato, capace di evocare senza bisogno di farsi ampolloso, anzi rimanendo secco, tagliente. Antenna è un racconto anomalo, sfuggente, non inscatolabile, talvolta privo di baricentro nelle sue divagazioni, ma sempre oscuramente affascinante.
Nel 2003 dal romanzo è stato tratto l'omonimo film di Kumakiri Kazuyoshi, che aveva già attinto dalla Taguchi per il precedente Hole in the Sky (2001).


autore: Taguchi Randy
casa editrice: Fazi
anno: 2007
pagine: 303
prezzo: 16,00 euro
isbn: 978-88-7625-031-6
lingua: italiano

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook