404 Not Found

Not Found

The requested URL /track was not found on this server.

You are here:   Home Televisione Giappone Maison Ikkoku (serie tv, 2007)

Maison Ikkoku (serie tv, 2007)

Wednesday, 12 January 2011 01:01 Armando Rotondi Televisione - Giappone
Print

maison_ikkoku_dorama_0È una vera e propria sfida condensare non in un’intera serie televisiva, ma in soli due episodi la storia narrata da Takahashi Rumiko nel suo celebratissimo Maison Ikkoku, manga tra i più famosi della storia, pubblicato in 15 tanbokon dal 1980 al 1987. La vicenda ruota intorno a un condominio, la casa del titolo, e alle persone che vi abitano. In particolare ci concentriamo sul giovane Godai, un “ronin”, ovvero uno studente che non è ancora riuscito a superare gli esami d’ammissione universitari, che cerca inutilmente di studiare e condurre una vita normale, ma si ritrova vessato letteralmente dagli altri stravaganti inquilini: la signora Ichinose, Akemi, che ha l’abitudine di spogliarsi quando è ubriaca, e il “misterioso” Yotusya. Tutti ovviamente con una grande passione per il bere e per fare piccole feste condominiali proprio nella stanza di Godai, mentre questi è intento a studiare. Solo l’arrivo di Kyoko, bella nuova amministratrice dello stabile, porta rinnovata luce nella vita del giovane, che si innamora a prima vista.

Il manga della Takahashi, probabilmente tra i migliori seinen sentimentali di sempre, sicuramente tra i più famosi, aveva già avuto in passato i suoi adattamenti, dall’obbligato e davvero riuscito anime dal 1986 al 1988 sino alla pellicola cinematografica del 1986. Quest’ultima è, a tutti gli effetti, un lavoro davvero deprecabile, con situazioni ridotte all’osso, le psicologie compattate e molti personaggi eliminati, tra cui Mitaka, antagonista del povero Godai. La pellicola, a firma di Sawai Shinichirō, è un adattamento povero di mezzi e povero di idee, con attori tutti fuori parte che risultano, senza mezzi termini, ridicoli.
In questa versione televisiva, invece, ci si trova in ben altri lidi e si può senza timore affermare che la sfida è stata vinta in pieno. Nonostante il dorama si componga di sole due puntate di un paio d’ore ciascuna, andate in onda il 12 maggio 2007 e il 26 luglio 2008, gli autori riescono a condensare nel poco tempo a disposizione gli avvenimenti del manga, senza rinunciare alla fedeltà, in alcuni punti davvero estrema e maniacale, nei confronti dell’opera della Takahashi. Proprio fedeltà e accuratezza sono i termini che vengono naturali nel guardare questa versione televisiva. Partendo dall’adattamento anime, gli autori ricostruiscono nei minimi particolari l’edificio dove vivono i nostri protagonisti e con la loro regia sottolineano, attraverso movimenti di macchina ben studiati, tutti quegli elementi che sono presi accuratamente dal manga e dall’anime. Gli attori sono, a differenza della pellicola del 1986, tutti calzanti, anche Kishibe Ittoku nel ruolo di Yotsuya nonostante egli sia più anziano rispetto al personaggio originale. Perfetti sono Nakabayashi Taiki e Itō Misati nella parte dei protagonisti Godai e Kyōko, i quali sfoggiano costumi che sembrano ripresi quasi esattamente dal manga e dall’anime, a partire dal grembiule di Kyōko con la scritta “Piyo Piyo”. Impressionante, per fedeltà, sono alcune scene, come quelle delle “feste” nella camera di Godai, con Kishimoto Kayoko che recita, balla, canta e si muove ubriaca ricalcando la Ichinose originale, e stessa bravura mostrano Takahashi Yumiko come Akemi e il già citato Kishibe. Grande accuratezza si riscontra anche, ad esempio, nella dichiarazione d’amore di un Godai completamente ubriaco. A questi elementi si aggiunga l’uso di una colonna sonora divertente e adatta a ricreare l’atmosfera che si respira nell’anime.
Maison Ikkoku risulta, quindi, un prodotto di grande pregio, attento sotto ogni aspetto all’opera di Takahashi Rumiko, trovando proprio nell’omaggio e nella fedeltà la sua carta vincente per reggere il confronto con l’originale.

 

paese: Giappone
emittente: TV Asahi
stagione: 1
numero episodi: 2
anno (prima messa in onda): 2007
regia: Motoki Katsuhide, Hiroshi Akabane
creatore: Motoki Katsuhide dal manga di Takahashi Rumiko
attori: Nakabayashi Taiki (Godai Yūsaku), Itō Misati (Otonashi Kyōko), Kishimoto Kayoko (Ichinose Hanae), Takahashi Yumiko (Roppongi Akemi), Kishibe Ittoku (Yotsuya), Sawamura Ikki (Mitaka Shun)

sitemap

Add comment

Effettuando il login si hanno più opzioni e non è necessario inserire il captcha a ogni messaggio.
Sono vietati messaggi discriminatori, offese o insulti, spam di qualsiasi tipo, incitamento alla pirateria informatica. I commenti che non rispettano queste semplici regole saranno eliminati senza preavviso dalla redazione.

Security code
Refresh

Share on facebook